Risanamento Complesso Scolastico
___

Risanamento, adeguamento sismico, costruzione Impianti (antincendio, Termico sanitario) e isolamento acustico Complesso scolastico

Il Progetto

L'intervento è localizzato nel comune di Vicchio in un'area di proprietà dell'Amministrazione Comunale all'interno del nucleo urbano, confinante con la zona sportiva e il viale Beato Angelico.
Complessivamente l'edificio appare una come costruzione da risanare ed adeguare dal punto di vista sismico, anche se sono presenti una serie di elementi di criticità che devono essere considerati dettagliatamente, anche in relazione alla campagna di saggi effettuate durante lo svolgimento di del progetto preliminare.

La scuola è una struttura mediamente complessa, schematizzabile in sei corpi di fabbrica distinti, denominati nella planimetria sinottica con le lettere A,B,C,D,E,F, come concordato con il servizio sismico della Regione Toscana. Questi sono stati realizzati in epoca successiva ed in qualche caso hanno caratteristiche tra loro sensibilmente diverse. Comune denominatore degli edifici è la tipologia costruttiva: telai in CA tamponati in muratura e solai in laterocemento.

L'edificio E invece è stato progettato e realizzato in due fasi successive: tra 1977-82 e quindi sopraelevato nel 1987

Settore

Appalto Pubblico

Committente

Comune di Vicchio

Intervento

Risanamento

Luogo

Vicchio (Firenze)

A) Inserimento di setti

Dalla analisi condotta sono emerse una serie di criticità per quanto riguarda le sollecitazioni derivanti dall'azione del sisma. In questo senso la struttura esistente si rivelava sensibilmente vulnerabile, soprattutto a causa di eccessiva frammentazione degli elementi portanti a telaio.

B) Miglioramento Giunti sismici

Sono emerse una serie di problematiche relative alla inefficacia dei giunti in corrispondenza dei vari corpi di fabbrica, che potevano causare un'azione di martellamento reciproco.

C) Consolidamento Travi e nuovi Pilastri

Sono stati compiuti una serie di interventi locali significativi, seppur limitati per collocazione ed entità, in ordine alla aggiunta di pilastri, laddove erano presenti situazioni di non corrispondenza, spostamento di finestre, miglioramento di accessi ad alcuni vani risultati sacrificati con gli adeguamenti sismici di cui ai punti B) e C), con parziali demolizioni di tamponamento e posizionamento di nuovi accessi.

D) Interventi sulla Palestra

E' stata eseguita la completa demolizione ed il contestuale rifacimento della copertura del fabbricato D, denominato palestra, per ottenere un soddisfacente livello di adeguamento sismico dell'edificio e il rispetto delle condizioni imposte dall'Ente.
La nuova copertura è composta da una struttura portante costituita da n.7 capriate in acciaio S235 con profili tipo IPE220 e travi di colmo del tipo IPE200. La struttura secondaria è costituita da travi a traliccio in acciaio di h=200mm controventate con un interasse tipico di 100cm. Il pacchetto di copertura è realizzato con un piano costituito da un pannello in doppio OSB sp=10mm con interposto strato isolante in EPS, guaina impermeabilizzante e pannelli di rivestimento in lamiera.

E) Interventi sulla zona Mensa e Cucina

Sono stati eseguiti interventi di modifica e di adeguamento nella zona mensa e zona cucina, con ambienti più adeguati alle dimensioni del numero dei pasti prodotti, nonché alla razionalizzazione dei vari ambienti in ordine alla preparazione delle varie pietanze suddivise per categoria di alimento e cottura.

Le Fasi del Progetto

L'intervento di risanamento del Complesso scolastico si è svolto in 4 distinte fasi

01

FASE 1

FABBRICATO D
  • accantieramento
  • messe in sicurezza elementi e compartimentazione parziale
  • opere provvisionali (ponteggi-puntelli-protezioni)
  • palificate e sottofondazione
  • demolizioni
  • cordolature
  • rifacimento della copertura
  • adeguamento pilastri e setti – controventature e consolidamenti
  • opere edili di finitura (tamponamenti, intonaci, tinteggiature e riprese)
  • infissi e serramenti
  • adeguamento impianto antincendio
  • adeguamento impianto elettrico
  • adeguamento impianto meccanico
  • varie in economia
  • smobilizzo parziale di cantiere ed opere di compartimentazione parziale per fase di lavorazione successiva
02

FASE 2

FABBRICATO B-C
  • accantieramento parziale
  • messe in sicurezza elementi e compartimentazione parziale
  • opere provvisionali (ponteggi-puntelli-protezioni)
  • demolizioni copertura e zone di adeguamento sismico
  • interventi di adeguamento sismico setti
  • interventi di adeguamento sismico giunti
  • interventi di adeguamento sismico locali (travi-pilastri-colonne etc.)
  • opere edili di finitura e ridistribuzione (tamponamenti, intonaci, tinteggiature e riprese)
  • infissi e serramenti – placcaggi acustici
  • adeguamento impianto antincendio
  • adeguamento impianto elettrico
  • adeguamento impianto meccanico
  • varie in economia
  • smobilizzo parziale di cantiere ed opere di compartimentazione parziale per fase di lavorazione successiva
03

FASE 3

FABBRICATO A-F
  • accantieramento parziale
  • messe in sicurezza elementi e compartimentazione parziale
  • opere provvisionali (ponteggi-puntelli-protezioni)
  • demolizioni
  • interventi di adeguamento sismico setti
  • interventi di adeguamento sismico giunti
  • interventi di adeguamento sismico locali (travi-pilastri-colonne etc.)
  • opere edili di finitura e ridistribuzione (tamponamenti, intonaci, tinteggiature e riprese)
  • infissi e serramenti – placcaggi acustici
  • adeguamento impianto antincendio
  • adeguamento impianto elettrico
  • adeguamento impianto meccanico
  • varie in economia
  • smobilizzo parziale di cantiere ed opere di compartimentazione parziale per fase di lavorazione successiva
04

FASE

FABBRICATO E
  • accantieramento parziale
  • messe in sicurezza elementi e compartimentazione parziale
  • opere provvisionali (ponteggi-puntelli-protezioni)
  • demolizioni
  • interventi di adeguamento sismico setti
  • interventi di adeguamento sismico giunti
  • interventi di adeguamento sismico locali (travi-pilastri-colonne etc.)
  • opere edili di finitura e ridistribuzione (tamponamenti, intonaci, tinteggiature e riprese)
  • infissi e serramenti – placcaggi acustici
  • adeguamento impianto antincendio
  • adeguamento impianto elettrico
  • adeguamento impianto meccanico
  • varie in economia
  • smobilizzo parziale di cantiere ed opere di compartimentazione parziale per fase di lavorazione successiva

Impianto idrico Antincendio

Per l'edificio scolastico è stata prevista la realizzazione di un impianto idrico
antincendio.

L'impianto è costituito da:

Una riserva idrica ad uso esclusivo rappresentata da una cisterna interrata;

Un'alimentazione idrica di uso esclusivo adeguata a garantire la portata e la pressione richiesta all'impianto;

Una rete ramificata di tubazioni fisse interrate e non, permanentemente in pressione, ad uso esclusivo antincendio;

Valvole d'intercettazione;

Una centrale idrica antincendio in cui è ubicato il relativo gruppo di spinta;

Idranti UNI 45 installati all'interno ed all’esterno dell'edificio scolastico.

 

Impianto Termico e Sanitario

Nell’edificio è presente una centrale termica a servizio del complesso scolastico + due generatori di calore pensili individuali. La centrale termica ha al suo interno due generatori di calore, uno dedicato al riscaldamento e l’altro all'acqua calda sanitaria.

Realizzazione di un collettore di distribuzione con quattro circuiti nel locale pompe adibiti ciascuno a una zona termica differente.

Centralina climatica con sonda esterna collegata alle valvole miscelatrici presenti su tre circuiti della scuola.

Nuove montanti realizzate in acciaio a vista e isolamento per diminuire le perdite di calore.

Utilizzo di un sistema a collettori muniti di regolatori e visualizzatori di portata per una migliore distribuzione di calore ai terminali.

La palestra è servita da uno dei quattro circuiti posti sul collettore nel locale pompe, i terminali di riscaldamento sono sei aerotermi.

Isolamento acustico

Le Opere di risanamento acustico realizzate sono:

Rifacimento infissi con utilizzo di profilati in alluminio di marca primaria, componentistica garantita dalla casa costruttrice e approvata da parte di tecnico competente in acustica.

Montaggio di pannelli fonoassorbenti antiriverbero: lastre forate SK foratura circolare sparsa Plus-R (1875x1200 mm) senza feltro. I pannelli sono montati verticalmente sulle pareti perimetrali ad una altezza dal piano di calpestio superiore a 1,5 metri fino al solaio soprastante.

Sulla parte inferiore lo spazio vuoto è rifinito con cornice in gesso di idoneo spessore adeguatamente fissata alla struttura tramite specifichi collanti.

I pannelli sono posizionati su sotto struttura metallica in grado di garantire una distanza dalla parete di 5 cm.

Richiedi informazioni

Vuoi realizzare un progetto edile? Noi possiamo aiutarti. In oltre 15 anni di lavoro abbiamo maturato una notevole esperienza, costruito Opere e Infrastrutture per Comuni e Regioni ed Edifici, Capannoni industraili per committenti privati.